VII° giorno Novena della Beata Madre Giuseppina Vannini

La croce quotidiana
La via della salvezza non è larga, ma stretta e pochi sono quelli che la percorrono. Ogni giorno il Signore ci fa il dono di una piccola o grande croce; così saremo a lui gradite, come Egli stesso ha detto: " Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua". La teologia della croce è un tema ricorrente e prioritario negli scritti del Beato Padre Luigi Tezza e della Beata Madre Giuseppina Vannini.

La parola della Fondatrice
Roma, 22 luglio 1902
Il Signore permette le croci, per tenerci distaccate dalle persone di questo mondo, poiché, se tutto andasse sempre in ottimo accordo, essendo tanto deboli ed imperfette, ci affezioneremmo troppo e si troverebbe il paradiso in terra. Se nelle comunità non ci fossero croci, non sarebbe certo una cosa appartenente al Signore, perché non sigillata col sigillo del crocifisso.  [...] Siamo le spose del crocifisso e quindi dobbiamo, in un modo o in un'altro, rassomigliare a lui. Le croci poi non sono a nostra scelta, ma ce le manda il buon Dio, secondo il bisogno di ognuna, e proprio quella dobbiamo accettare con rassegnazione; e se vogliamo essere generose, dobbiamo accettarle con gioia e contento perchè venute da lui e unicamente da lui (L 13).

Dalle Costituzioni
La nostra vita religiosa, nella fedele osservanza dei voti, nell'esercizio della carità fraterna e del ministero, comporta un'intensa ascesi della mente, del cuore e di tutto l'essere Perciò nel nostro esteriore modo di vivere non cerchiamo speciali penitenze; tuttavia siamo fedeli nell'osservare quelle in uso nell'Istituto, stimiamo e pratichiamo l'abnegazione personale e la mortificazione, sapendo che solo con fatica raggiungeremo il premio, secondo l'insegnamento del Fondatore: "L'osservanza fedele della santa regola e di tutti gli usi, malgrado le difficoltà che incontrate, il sopportare lietamente e amorosamente per il Signore le molteplici privazioni alla quali siete soggette, il comportarvi generosamente l'un l'altra nei vostri difetti, ecco la penitenza che Dio vuole e che io vi domando" (97)
BEATA MADRE GIUSEPPINA VANNINI
PREGA PER NOI!

Commenti