GEORGIA: INNAGURAZIONE DEL NUOVO CENTRO DI SAN CAMILLO PER I DISABILE



Il 21 luglio è stato inaugurato il nuovo centro di San Camillo è stato un giorno bellissimo il sol risplendeva con i suoi raggi e piano piano gli ospiti, i malati si recavano al centro per partecipare alla Santa messa che è stata presieduta da monsignore Giuseppe Pasotto, vescovo della Georgia; i concelebranti erano il padre generale dei camilliani P. Renato Salvatore i padri provinciale della provincia piemontesi e della Polonia. E’ arrivato per questa occasione P. Ivan Martini ex superiore della Georgia e fratel Roberto Kukulka che ha lavorato in Georgia  per 5 anni al servizio dei disabili, altri confratelli  camilliani, delegazione delle varie autorità della Polonia
Era presente anche la nostra Madre Generale, Sr. Laura Biondo, insieme alla sua vicaria Sr. Benedetta Greco.
All’inizio della Santa Messa P. Paolo Dyl, superiore della comunità in Georgia, dava il benvenuto ai presenti e diceva che questo centro era nato da due teste polacche ma che era diventato grande grazie al cuore di Padre Ivan  Martini. 
Dopo ha continuato la cerimonia. La chiesa era bellissima, adornata dai fiori e c'erano da una parte  le icone dei martiri camilliani e dell’altra i beati camilliani. Al momento  dell’offertorio i malati hanno portato i doni del vino e dell’acqua, i fiori e un quadro di San Camillo. Al termine della messa P. Paolo Dyl ha ringraziato i presenti per la partecipazioni e ha chiesto alla delegazione Italiana di tagliare il nastro degli ambienti dove i malati verranno accolti per i loro lavori e alla delegazione Polacca di tagliare il nastro della fisioterapia perché loro hanno aiutato a fare funzionare questa fisioterapia inviando dei macchinari e poi anche mandano delle fisioterapiste a turno vengo a insegnare e  le fisioterapiste georgiane sono andate per un aggiornamento a imparare nuove tecniche in Polonia. 


Monsignore Giuseppe Pasotto, vescovo della Georgia





























































Dopo c'è stato un piccolo spettacolo sulla conversione di san Camillo, realizzato dagli insegnanti insieme ai disabili. 















Hanno partecipato anche i bambini delle famiglie numerosi che aiutiamo e  i bambini dei profughi della guerra di Adjasia hanno voluto partecipare per questa occasione. Al termine dello spettacolo ci siamo trattenuti per l'agape fraterno.
 Le sorelle insieme al Padre Renato Salvatore Superiore Generale dei camilliani 
Comunità della Georgia Sr. Beata, Sup. Sr. Ancy e Sr. Corina
Sr. Beata, Sup. Sr. Benedetta; Madre Laura; Sup. Sr. Ancy e Sr. Corina

Commenti