Novena a San Camillo. Secondo giorno

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.  Amen
Dagli scritti di San Camillo:


ORDINI ET MODI CHE SI HANNO DA TENERE
NELLI HOSPITALI IN SERVIRE 
LI POVERI INFERMI

Ognuno con ogni diligenza possibile si guarderà di non trattar' li poveri infermi con mali portamenti, cioè usandoci male parole, et altre cose simili, ma più presto trattare con mansuetudine et carità, ed avere riguardo alle parole che il Signore ha detto, Quello che avete fatto a uno di questi minimi l'avete fatto a me, però ognuno risguardi al povero come a la persona del Signore.

Padre nostro, che sei nei cieli…
Ave Maria, piena di grazia…
Gloria al Padre, al Figlio…

Preghiamo:
Signore Gesù, che facendoti uomo
hai voluto condividere le nostre sofferenze,
Ti supplico, per l'intercessione di San Camillo
di aiutarmi a superare
questo difficile momento della mia vita.
Come un giorno hai dimostrato 
una particolare predilezione verso i malati,
così ora rivela anche a me la tua bontà.
Ravviva la mia fede nella tua presenza
e dona a quanti mi assistono
la delicatezza del tuo amore!
Per Cristo nostro Signore. Amen.

San Camillo…prega per noi.



Commenti