28 febbraio 2017

Treviso: Celebrazione e chiusura del Giubileo dell'Istituto

In questi giorni le Figlie di San Camillo di Treviso hanno celebrato i 125 anni della Fondazione della loro Famiglia religiosa e oggi terminano il Giubileo indetto per ricordare questo evento di grazia.
P. Luigi Tezza, nato a Conegliano nel 1841, rimasto orfano di padre e, una volta entrato tra i Camilliani; sua madre si consacrò tra le Monache della Visitazione, diventato sacerdote sognava che vi fossero religiose dedite alla cura degli infermi, che meglio esprimessero loro l’affetto materno sulle orme di San Camillo. Ebbe la provvidenziale opportunità di incontrare una ragazza, gracile di salute e rifiutata da altri istituti, Giuditta Vannini.
Il 2 Febbraio 1892 ebbe inizio questo nuovo Istituto religioso delle Camilliane, grazie a tre ragazze tra le quali abbiamo la cofondatrice Madre Giuseppina Vannini.
Preghiamo questi due Beati Cofondatori delle #camilliane perché infonda loro un autentico affetto materno, da esprimere presso tutti gli ammalati. 
Preghiamo perché queste vocazioni aumentino, perché oggi più che mai nel progresso della Medicina si è prolungata la vita degli ammalati, ma sono cresciuti i bisogni di cuori materni che rendano più confortevole la loro e nostra esistenza. 
Padre Gianmaria Munaretto (Chierico regolare di Somasco)



Nessun commento:

Posta un commento