17 febbraio 2017

Suor Concetta la pittrice di Dio

Suor Concetta carissima, te ne sei andata in punta di piedi, ma io ho qualcosa da dirti. 
La prima è che ringrazio il Signore per il dono che mi ha fatto, in modo di fare che le nostre vite se incrociassero.
È vero che il tempo è stato breve, ma abbastanza sufficiente...
Dicono che il buon giorno se vede al mattino, ma penso che anche dal tramonto possiamo vedere com'è stata la giornata.
E lei cara Sr. Concetta con quel sorriso angelico, con l'accettazione e l'offerta delle sue sofferenze mi ha fatto capire com'è stata la sua vita.
Raccontano che lei pitturava molto bene. Anch'io ho visto alcune delle sue pitture, infatti sono bellissime. 
Lei da un pezzo di carta era capace di fare venire fuori un piccolo capolavoro, una Madonna, oppure la Santissima Trinità. Anche nella sua vita ha saputo adoperare bene i colori ... ed ecco è venuta fuori una suora gioiosa, serena, materna, che tutti ricordava nelle sue preghiere. 
Una suora che a cercato di camminare sulle orme del suo Amato Sposo.
La seconda cosa che voglio dirti è che adesso che sei in Paradiso, insieme a Gesù e alla Madonna, prega per la Chiesa e per il nostro Istituto.
Sr. Concetta le sue iniziali, SCS, non sono rimaste solo nelle sue pitture, ma nel cuore di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerla.
Dio sia benedetto ... Arrivederci in cielo Sr. Concetta
Grazie di tutto, con molto affetto,
Sr. Cássia  Almeida fsc

NB: questa foto con la candela fatta il 2 febbraio scorso, lei stessa la ha chiesto da sola "per il mio funerale" ha detto.
Suor Concetta è tornata alla Casa del Padre il 15 febbraio 2017.

Nessun commento:

Posta un commento