10 febbraio 2017

Grottaferrata: i giovani e i ragazzi della parrocchia San Pio X trovano il Cuore di Camillo. Giubileo dell'Istituto.

30 gennaio, 2017
I ragazzi che si preparano alla Cresima hanno vissuto una esperienza differente del nostro solito incontro del catechismo: stare davanti alla Reliquia del Cuore di San Camillo. 
Occasione che è stato utile per spiegare loro il perché sono importanti le reliquie.
Molti cattolici ritengono, attraverso le reliquie, di poter chiedere più efficacemente l'intercessione del santo a cui esse sono connesse. Così, ad esempio, la persona che domanda una grazia, per sé o per altri, può visitare il luogo in cui la reliquia è custodita, e (se permesso) toccarla o baciarla.
Nel caso di malati, la reliquia può essere messa a contatto con la parte malata. Oltre alle reliquie si possono usare allo stesso scopo immagini del santo, specie se benedette.

Il culto delle reliquie è considerato dalla Chiesa cattolica una forma di religiosità popolare.
Dopo di venerare e pregare davanti al Cuore di San Camillo hanno conosciuto la straordinaria vita del nostro santo, un ragazzo come loro! Vedendo come ha vissuto lui i doni dello Spirito Santo.
Alla sera con il gruppo giovani del CVC (Corso di Vita Cristiana)  accompagnati dal nostro parroco don James, abbiamo fatto una Veglia di preghiera, portando al Cuore di Camillo tutti gli ammalati delle loro famiglie.


Nessun commento:

Posta un commento