21 dicembre 2016

Novena di Natale 21 dicembre O Astro

«Sia la luce!»(Gen 1,3) fu la prima «parola» che Dio pronunziò, creando l'universo. E la luce fu. Con la luce si moltiplicò la vita e si diffusero bellezza, bontà e gioia.
L'anelito alla luce e la paura del buoi rimangono, comunque profondamente impressi nel cuore dell'uomo. L'esperienza che tutti abbiamo fatto nell'infanzia e che forse ancora facciamo è che il buio ci impaurisce, nel buio ogni minimo rumore si ingigantisce e ci fa trasalire; perciò nel buio si cerca la luce, si cerca una presenza amica. Poiché Dio è Luce, lui aneliamo a vedere, in lui rimanere. 
La luce di Betlemme deve essere accolta da ciascuno di noi; il mistero dell'Incarnazione deve realizzarsi in ciascuno, perchè ogni anima è Maria. Come la Vergine con il suo «sì»ha permesso alla luce divina di incarnarsi, così deve avvenire in ogni uomo.

Nessun commento:

Posta un commento