26 settembre 2016

Grottaferrata. Festa del Beato Luigi Tezza. Celebrazione Eucaristica presieduta da padre Patrizio e il padre predicatore degli Esercizi don Tarcisio.

Il Beato Luigi Tezza si è lasciato formare dallo Spirito. “Io ho scelto voi, perché andiate e portiate frutto” Gesù ha scelto il Beato Luigi Tezza, lo ha costituito apostolo e lo ha inviato perché portasse frutto, specialmente nella Congregazione da Lui fondata.
La celebrazione è partita dal piazzale davanti alla chiesa, dove in processione la Consigliera generale Sr. Sabine insieme a Sr. Ines (economa generale) hanno portato la reliquia del Beato e una candela fino all'altare.
 
Dobbiamo volerci bene!
Padre Tezza è stato un formatore che ha formato se stesso al valore dell’amore. Dell’amore a Dio, dell’amore agli altri e anche a dimenticare se stesso. Padre #Tezza aveva una grande umanità, un uomo libero, della libertà dell’amore, e il Padre #Tezza formava le suore ad avere un cuore umano, ad essere persone che sapevano dare un bicchiere d’acqua con tenerezza, con la bontà, con il cuore; questa tenerezza del beato Luigi Tezza precede la missionarietà del Papa Francesco, quest’attenzione agli ammalati che è stata trasmessa alle figlie.
 
Il Dottore Ugo Apierto - pronipote del Beato Luigi tezza - 
e la sua moglie hanno partecipato alla nostra festa
 
Il silenzio è la forza della verità, il silenzio è la forza dell’amore. Il Padre Tezza ha saputo vivere il momento della prova come una sofferenza che nell'amore si apre alla gioia e alla speranza.

Nessun commento:

Posta un commento