24 gennaio 2016

La Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani. Settimo giorno

Ospitalità per la preghiera
Isaia 62, 6-7  
Sulle tue mura, Gerusalemme, ho messo sentinelle; non devono mai tacere, né giorno né notte
Salmo 100 [99], 1-5  
Acclamate al Signore, genti tutte della terra. Servite il Signore nella gioia
1 Pietro 4, 7b-10  
Siate giudiziosi e sempre pronti alla preghiera
Giovanni 4, 4-14  
L’acqua che io gli darò diventerà in lui una sorgente che dà la vita eterna

Commento
L’esperienza di pregare insieme ciascuno degli otto giorni della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ha aiutato i cristiani della piccola città di Madona a crescere nella comunione. Un frutto particolare di questa esperienza è l’apertura di una cappella nel centro della città, corredata di elementi dalle tradizioni luterana, cattolica e ortodossa. Qui i cristiani di Madona si riuniscono in preghiera continuativa. Questa esperienza costituisce il sostrato delle riflessioni odierne.

Fino a quando il popolo di Dio sarà diviso e i cristiani saranno estranei gli uni agli altri, noi saremo come Gesù nella Samaria, stranieri in terra straniera, senza sicurezze, senza ristoro e senza un luogo dove riposare.
Il popolo di Dio desiderava un luogo sicuro dove potesse adorare il Signore. Isaia ci racconta della prodigiosa opera di Dio: Egli pone le sentinelle sul muro di Gerusalemme, affinché il suo popolo possa adorarlo in sicurezza giorno e notte.
Durante la Settimana di preghiera le nostre chiese e le nostre cappelle diventano luoghi sicuri, di riposo e di refrigerio per il popolo che si raduna in preghiera. La sfida che proviene da questa Settimana è di creare sempre più luoghi e tempi privilegiati di preghiera, perché mentre preghiamo insieme, diventiamo un solo popolo.

Domande per la riflessione personale
In quale modo possiamo promuovere la mutua ospitalità fra parrocchie e congregazioni nelle nostre località?
Vi è un luogo, nel nostro quartiere, dove i cristiani di diverse tradizioni possono radunarsi e pregare insieme? E se non c’è, come possiamo crearlo?

Preghiera
O Signore Gesù, Tu hai chiesto ai tuoi apostoli di rimanere svegli con te e pregare con te. Fa’ che possiamo offrire al mondo luoghi e tempi privilegiati in cui trovare serenità e pace, affinché, pregando insieme con altri cristiani possiamo arrivare a conoscerti più profondamente. Amen.

Nessun commento:

Posta un commento