24 settembre 2015

Icona dell’Incontro mondiale delle famiglie

Il dipinto: La Sacra Famiglia
Autore: Neilson Carlin

“In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini”. Gv 1,4

Come i pianeti trovano il perfetto equilibrio e l’armonia ruotando attorno al sole, così possiamo trovare l’ordine perfetto quando poniamo Cristo al centro delle nostre famiglie. La Sua luce illumina i nostri cuori, le menti, e le nostre interazioni con gli altri. Dunque, l’opera è stata disegnata in modo che chi la osserva si concentri sulla centralità di Cristo nell’immagine, e ricordi la necessità del suo ruolo quale perno della nostra vita.
Procedendo dal primo piano al fondo, le figure sono state intenzionalmente stratificate per indicare la profondità del loro legame con Cristo. Immediatamente in primo piano, quasi a voler uscire dalla tela, troviamo il bambino. Il suo sguardo è fisso su chi guarda,mentre compie un gesto di benedizione. La sua posizione corrisponde al centro esatto del dipinto. Accanto a lui la Vergine Maria, con uno sguardo che si volge leggermente al di là del suo figlio, come se vedesse già la sua passione, pienamente consapevole della prova da affrontare per la sua famiglia, per il bene di tutte le famiglie. Appena dietro si erge San Giuseppe, che poggia delicatamente una mano amorevole e protettiva sulla sua sposa; la mano completa il movimento di unione che comincia con la mano di Cristo, poggiata con leggerezza su quella della madre. Sul fondo, si trovano la madre e il padre di Maria, i SS. Anna e Gioacchino. Entrambi, insieme a Maria e Giuseppe, si volgono nella direzione di Cristo. Con volti pensierosi, esprimono gioia non per l’allontanamento della sofferenza con la venuta del Nostro Signore, ma poiché si affidano con decisione e fermezza a Cristo, loro Stella mattutina, che li conduce attraverso le tempeste della vita.
Le figure sono circondate da un quadro architettonico che imita vagamente il ciborio sull’altare della Cathedral Basilica of SS. Peter & Paul di Philadelphia. Questo quadro contiene elementi caratteristici del tempo e del luogo dell’evento per il quale è stata commissionata l’opera. In alto a sinistra vi è lo stemma dell’arcidiocesi di Philadelphia, dove si terrà nel 2015 l’Incontro mondiale delle famiglie. In alto a destra si trova lo stemma di Sua Santità, Papa Francesco. L’incontro, infatti, si svolgerà sotto la sua egida pontificia. In basso, un ricordo dell’anno in cui si celebrerà l’Incontro mondiale delle famiglie. L’immagine è circondata da gigli bianchi, simbolo della purezza della Madre Santissima

Nessun commento:

Posta un commento